Roma, 27 Ottobre 2016 discussa la seconda tesi di laurea sul tema delle diagnosi energetiche previste dall’art. 8 del Decreto legislativo n. 102 del 4 luglio 2014.

“Diagnosi energetiche ai sensi del d.lgs. 102/2014 nel settore  della trasformazione delle materie plastiche: definizione di valori di benchmark, integrazione del modello di acquisizione dei dati e analisi degli interventi di efficientamento.”

Tesista: Luigi Casorelli
Relatore: Ing. Vito Introna 
Correlatore: Ing. Marcello Salvio 



Roma, 6 ottobre 2016, discussa la prima tesi di laurea sul tema delle diagnosi energetiche previste dall’art. 8 del Decreto legislativo n. 102 del 4 luglio 2014.

"STUDIO DELLE DIAGNOSI ENERGETICHE PER IL SETTORE DELLE FONDERIE AI SENSI DEL D.LGS 102/2014: INDIVIDUAZIONE DI BENCHMARK, OPPORTUNITA’ DI MIGLIORAMENTO E PROPOSTE PER LO SVILUPPO DELLO STRUMENTO"

Tesista: Dario Atzori
Relatore: Ing. Vito Introna 
Correlatrice: Ing. Silvia Ferrari 


Diagnosi energetiche

Di seguito forniamo alcuni suggerimenti operativi su come affrontare le diagnosi energetiche previste dall’articolo 8 del Decreto legislativo n. 102 del 4 luglio 2014, su come effettuare la trasmissione dei risparmi energetici prevista dall’articolo 7 dello stesso decreto ed esplicitare alcune definizioni sulle quali sono emersi dubbi da parte degli operatori. In dettaglio gli argomenti trattati sono:

    1. Definizione di Grande Impresa
    2. Elementi su come elaborare la documentazione necessaria   al rispetto degli obblighi previsti nell’art. 8 del decreto legislativo 102/2014 in tema di diagnosi energetica, file excel di riepilogo dati della diagnosi
    3. File excel di riepilogo dati della diagnosi in caso di siti con produzione interna di vettori energetici, nota su come compilarlo
    4. Imprese Multi sito: Possibili criteri minimi di proporzionalità e rappresentatività (Allegato 2 lettera d)

Impostazione della diagnosi energetica delle attività di Trasporto

Per inviare la comunicazione dei risparmi prevista dall'art.7 comma 8 del Dlgs 102/14 utilizzare il portale audit102.casaccia.enea.it

A livello di impresa, tramite il pulsante "aggiungi risparmio", inserire le tep totali risparmiate, l'anno di riferimento e un foglio elettronico di rendicontazione. A tale scopo può essere utilizzato il foglio excel proposto da ENEA scaricabile alla pagina rendicontazione secondo l'art.7 comma 8 del Dlgs 102


Per inviare le diagnosi e la documentazione relativa occorre utilizzare il portale che è sempre attivo. Sul portale andranno caricati i seguenti file e/o altri eventuali documenti aggiuntivi.

  1. Rapporto di diagnosi: file .pdf o .doc
  2. Dati di riepilogo: partitaivaFaa

Per l'invio dei file di clusterizzazione è necessario allegarli al rapporto con un unico file .zip o .rar

Per informazioni e chiarimenti scrivere a:

Casi di applicazione della normativa e format specifici per settore

Alcune associazioni di categoria hanno messo a disposizione documenti utili per l'esecuzione della diagnosi energetica.

N.B.
Questi documenti non costituiscono in alcun modo indicazioni vincolanti.

 ABI Lab per le banche

CONFINDUSTRIA Ceramica

ASSOCARTA

ASSOTELECOMUNICAZIONI-ASSTEL

FEDERDISTRIBUZIONE

L'Agenzia assicura la massima riservatezza dei dati inseriti sulla propria banca dati, che verranno trattati conformemente alle disposizioni di legge vigenti in materia.

Per informazioni e chiarimenti scrivere a: