Erasmus+, Istituto Tito Acerbo presenta il Museo Virtuale dell’Energia

Il 26 settembre 2018, presso l’AURUM di Pescara, è stato presentato l’Evento internazionale “Sinergie a Confronto” che utilizzando tecnologie informatiche hanno realizzato un “Museo Virtuale dell’Energia”.

 Energia tema di grande attualità che con questo progetto può essere accessibile a tutti visitando i siti interessati e viaggiare tra le stanze di un museo virtuale dove apprendere con interesse relative importanti notizie.

 Il progetto: L’officina della Creatività: Apprendere per un Futuro Sostenibile nella Classe 3.0, è stato fatto in collaborazione con altri Paesi europei partner greci, spagnoli e portoghesi che hanno contribuito al­l’al­le­sti­men­to del mu­seo con i loro stu­den­ti e do­cen­ti, an­che tra­mi­te mee­ting e workshop.

 L’Istituto Tecnico Tito Acerbo di Pescara è risultato vincitore, unico in Italia, di un finanziamento Erasmus+ azione KA che è volto a favorire la cooperazione per l’inno­vazione e lo scambio di buone prassi.

All’Evento è stata pre­sen­ta­ta la sin­te­si del la­vo­ro di­dat­ti­co che l’Istituto Tecnico Tito A­cer­bo di Pescara ha rea­liz­za­to ne­gli AA.SS. 2016/ 17, 2017/ 18, in par­te­na­ria­to con due scuo­le spa­gno­le, una scuo­la por­to­ghe­se ed una scuo­la gre­ca e il Ser­vi­zio Politica Energetica, Qualità dell’Aria, SINA del­la Re­gio­ne Abruz­zo.

Si sono ripercorse le tap­pe del la­vo­ro svol­to, pre­sentandolo agli sta­ke­hol­ders e agli ospi­ti, si sono poste le basi per fu­tu­ri svi­lup­pi di quan­to rea­liz­za­to, an­che at­tra­ver­so ap­po­si­ti Pro­to­col­li di In­te­sa e Ac­cor­di di Pro­gram­ma con scuo­le, Uni­ver­si­tà, Isti­tu­zio­ni e pri­va­ti per la va­lo­riz­za­zio­ne del ri­sul­ta­to fi­na­le del pro­get­to, ov­ve­ro il “Museo virtuale dell’energia”. 

L’intento finale è che il Museo pos­sa con­ti­nua­re a vivere e ad es­se­re im­ple­men­ta­to e dif­fu­so anche dopo la con­clu­sio­ne del pro­get­to Era­smus+. È questo l’impegno che è stato chiesto ai rappresentanti delle istituzioni Italiane e straniere, all’Ufficio scolastico regionale dell’Abruzzo, all’Università, alle scuole, alle as­so­cia­zio­ni di ca­te­go­ria, alle azien­de pub­bli­che e pri­va­te che si occupano di energie, in particolare rinnovabili come l’ENEA, che, oltre a garantire la loro partecipazione, hanno dimostrato il loro interesse per l’iniziativa. 

Hanno partecipato all’evento rap­pre­sen­tan­ti del­le isti­tu­zio­ni ita­lia­ne e stra­nie­re, di as­so­cia­zio­ni di ca­te­go­ria e di azien­de pub­bli­che e pri­va­te.