La Basilicata all'EXPO di Astana 2017

Nel padiglione Italia dal 6 agosto al 12 agosto 2017 la Regione Basilicata sarà protagonista all’Expo Astana 2017 sul tema Future Energy. La presenza regionale si articola in contenuti permanenti e contenuti a rotazione nei diversi spazi che definiscono il percorso espositivo.

L’ENEA ha definito il proprio contributo, per la partecipazione della Regione Basilicata all’Expo, sulle esperienze eccellenti che sviluppa sul territorio regionale, grazie al suo Centro di Ricerca Trisaia ed al suo Ufficio Territoriale di Potenza sul tema dell’energia come fattore di sostenibilità.

La Basilicata ha un ruolo importante nel panorama nazionale energetico e contribuisce significativamente sia nel settore delle fonti fossili sia in quello delle rinnovabili. Nel 2015 il petrolio e gas naturale estratti in Basilicata hanno rappresentato rispettivamente il 69% e il 22% della produzione nazionale.

La composizione della produzione da FER all’interno delle regioni italiane evidenzia che la Basilicata con un mix di eolico, fotovoltaico e bioenergie e solo il 15% di idroelettrico, rappresenta una tra le regioni più green di Italia con il 90% di produzione di energia da rinnovabili.

In questo contesto, la ricerca scientifica in campo energetico può dare un contributo di innovazione tecnologica su temi ancora non maturi ma che hanno un potenziale enorme. Basti pensare alle “smart community”, le bioraffinerie, i materiali innovativi, il solare a concentrazione, l’economia circolare, i sistemi di distribuzione e di stoccaggio dell’energia da FER, l’efficientamento energetico nel settore edile e nel settore mobilità.

Le specializzazioni ENEA sul territorio regionale inserite nel concept regionale ASTANA 2017 sono:

  • Tecnologie energetiche innovative: solare a media temperatura 
  • Ricerca e innovazione per la Chimica Verde
  • Progetto Smart Basilicata: dalle Smart City alle Smart Land

 

 

archiviato sotto: